ItalianoEnglish
  • La storia di Topolino firmata Parafernalia

    La storia di Topolino firmata Parafernalia

    Oltre 90 anni fa nasceva una delle principali icone pop mondiali, autentico simbolo planetario che ha conquistato (e conquista tutt’ora) i cuori di piccoli e grandi, al punto da guadagnarsi una stella nella Walk of Fame di Hollywood!


    Stiamo ovviamente parlando di Topolino, il famosissimo topo con i guanti che, generazione dopo generazione, ha incantato tutti con le sue incredibili storie.


    Come per tanti altri racconti di successo tutto parte da un garage, da una situazione difficile e da tanta determinazione, perfetta rappresentazione del sogno americano.


    È il 1928 e Walt Disney è un artista in crisi, abbandonato da tutti i suoi collaboratori fatta eccezione per l’amico di lunga data Ub Iwerks; insieme iniziano a dar vita ad un nuovo personaggio, Mortimer, un buffo topolino che, su consiglio della moglie, verrà “ribattezzato” Mickey, un nome più rassicurante rispetto al precedente.


    Le prime uscite si rivelano però un fallimento fino a quando un’intuizione porta i due amici a fare una scelta azzardata, rischiando quanto fatto fino a quel momento: realizzare il primo cartone animato con sonoro sincronizzato ed interamente doppiato dal suo creatore! La sua proiezione, avvenuta nel 1928 al Colony Theater di New York, si rivela un successo scatenando gli applausi di tutti i partecipanti e rendendo eterna l’immagine del topo che fischietta.


    Da qui in avanti per Mickey e Walt è una continua ascesa tra premi e riconoscimenti mondiali e, successivamente, dalla pellicola si passa anche alla carta stampata: nel 1930 in Italia viene creato anche un giornalino interamente dedicato a lui che da allora non hai mai smesso di uscire in edicola.


    In tutti questi anni abbiamo visto Topolino cambiare spesso look ma una cosa è rimasta sempre intatta: il suo caratteristico buonumore, il suo essere sempre gentile e allegro in ogni situazione, caratteristiche che lo hanno reso appunto un fenomeno intramontabile.

    Ed è proprio a questo simpatico topolino, l’unico che tutti vorrebbero avere a casa, che Parafernalia dedica, negli anni ‘80, una linea di penne.


    In quel periodo Parafernalia aveva realizzato pannelli in stoffa non stoffa( 50x 70 cm) da appendere nelle camerette dei bambini, raffiguranti 8 personaggi Walt Disney. Contemporaneamente a questo successo, Parafernalia rivoluziona la stampa sulle penne, progettando, insieme a un fabbricante di macchine per la serigrafia, uno strumento in odi stampare sulle penne a 360°, cosa fino a quel momento impossibile.


    Realizzate in tre colori, nero, verde e rosso, le penne Parafernalia nascono dall’idea di portare allegria e allo stesso tempo di raccontare questa storia e celebrare un mito.

    Ve le ricordate?


    Eccole

      Parafernalia penne per Topolino  

    Parafernalia pernne e Walt Disney

    Parafernalia Disney Pen